Numero 29 Hyspicaefundus

Concepito e “costruito”, mattone su mattone, durante il silenzioso, lungo, estenuante “lockdown”, ci viene consegnato, stampato in cartaceo, il numero 29 di Hyspicaefundus, rivista di storia e cultura della Società Ispicese di Storia Patria.
Datato aprile 2020, perché era il numero programmato per la primavera, mentre stiamo già mettendo in cantiere il numero 30 per fine agosto, che speriamo di presentare nel consueto appuntamento estivo presso l’atrio del Casino Bruno di Belmonte.
Il numero 29, probabilmente, non avrà un evento di presentazione ma conserviamo le copie per distribuirlo ai nostri soci e ai nostri affezionati, assidui lettori che hanno la collezione completa di tutti i fascicoli.
Qui anticipiamo la copertina e il sommario. 
Gli articoli sono otto:
1) “La SS. Annunziata: dall’antica alla nuova basilica”, di Francesco Fronte; un articolo sui 300 anni della consacrazione della nuova basilica (1720) ricostruita dopo il terremoto del 1693 in un nuovo sito, nella nuova Spaccaforno, abbandonando definitivamente quella antica e maestosa (come ci dicono le fonti d’archivio) che si trovava nel fortilitium.
2) “Sebastiano Frazzetto e un gruppo scultoreo della chiesa della SS. Annunziata”, di Paolo Nifosì, stimatissimo storico dell’arte, che ha trovato un importante documento nell’Archivio di Stato di Modica che, con altissima probabilità, ci porta a conoscenza della data della committenza dell’antica statua del SS. Cristo con la Croce sulle spalle distrutta poi dal terremoto del 1693.
3) “I moti del 1820”, di Francesco Fronte, sul 200° anniversario della rivoluzione del 1820 in Sicilia, un approfondimento degli eventi che si susseguirono a Spaccaforno.
4) “Il Cieconato di Spaccaforno”, a cura di Concetta Fratantonio; si riporta l’opuscolo pubblicato dalla studiosa di storia locale Rosa Fronterrè Turrisi negli anni sessanta; sono le uniche notizie di questo singolare poeta popolare a cui è dedicata una via della nostra città.
5) “La Tonnara di Capo Passero”, di Massimo Cenci, nostro pregiatissimo direttore responsabile; articolo nel quale ci racconta, la vita ed il significato della Tonnara nella cultura e nella storia siciliana.
6) “La situazione era assurda”, un particolarissimo racconto di Saro Fronte, depositato da anni nell’archivio della nostra redazione e che, di comune accordo con l’autore, abbiamo deciso di pubblicare, ritenendolo fra i suoi migliori.
7) “La storia del teatro in Sicilia”, a cura di Concetta Fratantonio che ha recuperato la brillantissima e dotta relazione tenuta dal compianto prof. Santi Correnti in occasione del Premio di Poesia e Cultura “Città di Ispica”, edizione 1985; un omaggio anche al prof. Correnti che apprezzava molto la nostra città.
8) “Mastro Scalpellino Peppino Nobile Capasso”, di Nicole Caruso, nipote di questo bravissimo artigiano/artista che ha lasciato molte opere nella nostra città, ed è giusto ricordarlo e dargli il meritato riconoscimento per aver prodotto (e spesso donato) queste opere (come ad esempio, l’Annunciazione della copertina).
Infine, i ringraziamenti: a tutti gli autori; al direttore responsabile; al socio vice presidente Francesco Bruno di Belmonte; a Carmelo Falco per la foto di copertina; e, soprattutto, a Mariangela Giunta della tipografia Kromatografica, per la pazienza e la bravura con cui ci ha aiutato a mettere su questo fascicolo storico. Buona lettura e arrivederci ad agosto per il numero 30.

IL CONSIGLIO DIRETTIVO DELLA S.I.S.P.